5 tendenze turistiche del 2019 e come adattarti a loro

L’importanza degli amenities: Il successo dei tuoi annunci sta nei dettagli
23 Novembre, 2018
AvaiBook introduce tra i suoi azionisti il leader del settore immobiliare idealista
20 Febbraio, 2019

5 tendenze turistiche del 2019 e come adattarti a loro

Numerosi articoli hanno raccolto in questi giorni quali saranno le tre, le cinque o dieci tendenze che segneranno il prossimo anno e che modificheranno le ragioni per cui i nostri ospiti sceglieranno una meta piuttosto che un’altra. In AvaiBook  non vogliamo che ne perda nemmeno una, in piú ci piacerebbe consigliarti in che modo puoi adattarti a loro per non rimanere indietro al momento di affrontare questi nuovi tren e trarne vantaggio.

 

Maggior apprezzamento per ció che é locale, specialmente il cibo

Molti turisti l’ultimo anno hanno riconosciuto che i lori posti preferiti per viaggiare sono quelli che apportano loro arrichimento e sviluppo personale e inoltre concordano sul fatto che queste nuove esperienze sono migliori quando si relazionano con il sociale o la cultura. I viaggiatori preferiscono sentirsi del posto prima che turisti, infatti apprezzano iniziative che li rendano partecipi del quotidiano e della cultura della meta scelta.

Non vendere camere ma esperienze. Assicura loro che il soggiorno apporterá un beneficio personale: organizza attivitá che permettono di interagire con la comunitá locale, fornisci informazioni sulle esposizioni di artisti local, incontri o eventi riguardanti la vostra cultura, perfino lezioni di cucina. Se questo non fosse possibile elabora una lista dei migliori ristoranti della tua zona dove possano gustare la cucina tradizionale.

Viaggiare solo per staccare la spina dalla routine di tutti i giorni non va piú di moda. Adesso cerchiamo  esperienze complete. Questo include, evidentemente, la gastronomía. Conoscere i sapori della cucina locale è attualmente uno dei nostri obiettivi principali. Negli Stati Uniti, alcuni hotel stanno iniziando a includere nelle loro strutture una piccola galleria gastronómica in cui i ristoranti locali hanno uno stand in cui vendere cibo. Ció è difficile per attivitá piú piccole peró ti proponiamo quanto segue: un menú típico, sano e gustoso. Ti invitiamo a elaborare con il tuo chef un menú che metta in risalto le qualitá dei piatti tipici della tua regione, con l’obiettivo di attrarre diversi tipi di clienti.

 

Alloggi sostenibili e salutari

I viaggiatori sono sempre piú coscienti del loro impatto ecologico e cercano di minimizzarlo al massimo, per questo motivo una tendenza del 2019 sará quella di alloggiare in luoghi che condividono questi stessi valori. Apprezzeranno mezzi che riducono l’impatto ambientale dell’alloggio o che determinano risparmio energetico.

Puoi lavorare questo ambito in molti modi. Installa sistemi di controllo di illuminazione e climatizzazione che si spengono quando la camera sará vuota. Adotta il riciclo come iniziativa prioritaria (per esempio, usa tovaglioli di tela al posto di quelli in carta ed evita l’uso della plastica) o risparmia acqua con sistemi di doppio scarico o di scarico interrompibile.

Inoltre puoi incoraggiare i tuoi ospiti a partecipare a queste iniziative di sostenibilitá. Scrivi delle note con consigli, per esempio, vicino al termostato proponendo un intervalo di temperatura adeguato o nel bagno come “utlizza l’acqua in modo responsabile mentre fai la doccia”. E… hai mai pensato di offrire un servizio di prestito o noleggio bici? É un piccolo gesto, ma tangibile, che aiuta a ridurre l’inquinamento.

La prossima iniziativa è qualcosa di meno comune peró alcune strutture stanno giá iniziando a implementarla: piantare un orto. Non é necessario che sia di 100 metri quadrati nè che coltivi una grande quantitá di ortaggi biologici, peró un piccolo orto o un giardino nella terrazza della tua struttura puó aiutarti a contrastare l’impronta di carbonio. Inoltre se hai un piccolo ristorante potrai scoprire i benefici di concimare i resti di cibo.

Tutto ció non solo risulterá vantaggioso per l’aumento delle visite ma anche per ridurre il tuo dispendio energetico e risparmiare soldi.

 

Cambiamenti demografici

Il potere d’acquisto è ora in mano ai così detti millenials e centennials. I primi, nati tra il 1980 e il 2000 e i secondi a partire dall’inizio del nuovo millennio. Ció che cerca questa generazione è scoprire qualcosa di unico e personale. Si caratterizzano per essere pratici: sono sempre connessi, aggiornati e sono abituati al feedback e ai risultati istantanei. Cercano esperienze che arrichiscono piuttosto che i classici servizi, e sono disposti a pagare per tecnologia e servizi wellness o di benessere.

Se vuoi che facciano parte del tuo principale pubblico cerca di incorporare la tecnología nelle tue camere. Ovviamente il wifi è un requisito imprescindibile peró bisogna spingersi oltre, infatti la passione per le smart rooms è qualcosa che va in crescendo tra queste generazioni. Se questo è troppo, sará molto apprezzata la presenza di una smart TV con Netflix incluso. Oppure una buona idea è che abbiano la possibilitá di connettere i loro cellulari alla TV e allo stereo per poter consultare i contenuti di intrattenimento preferiti.

D’altra parte ci sono i social network. Facebook, Twitter e Instagram sono le regine del mercato. Promuovi la tua immagine del marchio tramite loro. Crea comunitá virtuali, condividi post che possano risultare attrativi per i tuoi viaggiatori e, se vuoi scommettere per un contenuto in particolare punta al video. È il più usato tra i giovani e inoltre permette un passaggio maggiore di informazioni.

 

Dotazioni tecnologiche

Tuttavia l’uso della tecnología non è qualcosa che riguarda solo i millenials o centennials ma riguarda tutti. I turisti di oggi sono iperconnessi, per questo nasce la necessitá per gli hotel di aggiornare i propri dispositivi tecnologici.

Offri i tuoi servizi attraverso i cellulari o il computer. I viaggiatori chiedono sempre di piú che un processo come il Check-in, la gestione delle prenotazioni e il pagamento del servizio, che ancora continuano ad essere eseguiti in modo presenziale in hotel, si semplifichino attraverso il computer e il cellulare.  Tutto ciò è facile attraverso software come AvaiBook. Nel nostro caso ti offriamo una soluzione all-in-one (tutto in uno): channel manager, motore di prenotazione, Booking Dyrect Payments e PMS da un unico luogo. Consulta più informazioni nella pagina piani e prezzi.

Inoltre sta aumentando l’uso dei chatbots (programmi di conversazioni istantane)tra proprietari e ospiti. I più conosciuti sono WhatsApp e Facebook Messenger, però tieni in considerazione anche altri come Telegram o WeChat a seconda del paese d’origine dei tuoi ospiti. Possono essere dei grandi alleati al momento di risolvere i dubbi dei tuoi viaggiatori riguardo all’orario di entrata nell’alloggio, attivitá programmate o problemi con la stanza. Il contatto diretto sará rapido e loro apprezzeranno.

Approfittiamo per introdurti cosa è il 5G: una connessione più sicura e più veloce. Parliamo di velocitá di download 10 o 20 volte più veloce rispetto a quella che abbiamo ora. Ciò cambierà sicuramente il comportamento e le esigenze dei futuri ospiti. Alcuni esperti parlano di realtà aumentata: gli utenti potranno vedere se stessi in una stanza invece di vedere solo delle foto. Però tranquilli, il 5G è programmato per essere introdotto negli hotel a partire dal 2020.

 

Micro viaggi pianificati con anticipo

I sondaggi rivelano che i turisti preferiranno soggiorni brevi e viaggeranno sopratutto il fine settimana. Saranno viaggi più brevi ma su misura, più personali e gratificanti. Questo perchè? Sicuramente hai sentito parlare di qualcuno che è stato a Parigi ed è tornato in giornata perchè ha trovato un biglietto aereo super conveniente. Nel 2019 questa tendenza sará frequente. I prezzi dei viaggi e dei mezzi di trasporto diminuiranno e questa prassi diventerà tendenza.

E penserai: sono sufficienti due o tre giorni? Beh si, molti intervistati affermano che sono capaci di rilassarsi in soli due giorni di vacanza. Ricorda che quest’anno prevarrà la personalizzazione delle esperienze e questo aiuterà a soddisfare le necessità dei viaggiatori in modo più rapido e diretto. Non generalizzare. Offri esperienze diverse a seconda del tipo di cliente. Un viaggiatore che si sposta per affari non ha le stesse esigenze di chi lo fa per svago. Il primo apprezzerà una lista di tutti i servizi che offre l’hotel e che potranno servirgli, come ad esempio un servizio di lavanderia per i suoi abiti con ritiro nell’alloggio stesso. Il secondo invece preferirà altri consigli come restauranti o feste locali.

Questi viaggi express aumenteranno il desiderio di pernottare in alloggi unici, e questo obbligherà i viaggiatori a effettuare le proprie prenotazioni con sempre più anticipo per paura di rimanere senza stanza nelle mete più popolari. Per far fronte a ció ti consigliamo di mantenere il calendario sempre aggiornato e che ti mostri disponibile e rapido al momento di pensare a un’alternativa.

 

E inoltre se aggiungi alcuni dei consigli precedenti sei sulla strada giusta per posizionarti come una delle opzioni più attraenti. In fin dei conto si tratta solo di adattarsi ai cambiamenti e anticipare ciò che gli ospiti cercano. Come sosteneva Steve Jobs: è l’innovazione che distingue il leader dai suoi seguaci.