L’importanza di avere un modulo di fatturazione integrato nel Channel Manager e nel PMS

5 strategie per il successo del tuo alloggio nell’era digitale
23 Novembre, 2021
Scopri come possiamo facilitare la creazione del tuo account e dei tuoi annunci su Booking.com
23 Novembre, 2021

Scritto da:

Daniela Peixoto

Customer Service

 

Sappiamo che per attirare più ospiti e ricevere più prenotazioni, è necessario essere visti, e per questo, è essenziale essere presenti nelle principali vetrine mondiali (OTA). 

Uno dei compiti più importanti nel nostro lavoro quotidiano e quello che ci causa più mal di testa è la contabilità e la fatturazione. Perché, anche se l’ospite fa la prenotazione attraverso un portale, siamo noi come gestori o proprietari che dobbiamo fare la fattura corrispondente.

Se hai ancora dubbi sul fatto che dobbiamo fatturare noi gli ospiti o è l’OTA che lo fa (Airbnb, Booking, ecc.), la risposta è sì, devi crearle tu.

Chi ha un alloggio turistico, con prenotazioni fatte attraverso intermediari come Airbnb e Booking, è sempre obbligato a fornire una fattura al cliente finale, con tutte le tasse e commissioni incluse. L’unica cosa esclusa dalla fattura è la commissione addebitata all’ospite attraverso il portale.

Le società di intermediazione non agiscono in nome proprio nella fornitura di servizi di alloggio, ma agiscono come intermediari, in nome e per conto dei titolari del diritto di gestire l’alloggio per le vacanze.

Pertanto, le fatture o le ricevute devono essere emesse da chi gestisce la proprietà (il proprietario o il gestore) e per conto dei destinatari di tali servizi, e non per conto delle società che mediano le prenotazioni e/o i pagamenti.

Sapendo ciò, queste sono le principali procedure da prendere in considerazione quando si emette una fattura come prova di pagamento per un alloggio vacanze:

  • Le fatture devono essere emesse dai gestori delle proprietà al cliente finale. In altre parole, la fattura viene emessa a nome degli ospiti e mai a nome delle piattaforme di prenotazione.
  • La fattura include l’importo totale dell’alloggio, comprese tutte le spese e le commissioni (spese di alloggio e di pulizia e altri costi). Ad eccezione della commissione addebitata all’ospite dal portale.
  • Il numero di partita IVA dell’ospite deve figurare sulla fattura.  Se si tratta di un ospite straniero, il numero di passaporto deve essere inserito nel campo della partita IVA.
  • La fattura deve avere l’IVA al tasso ridotto del 10%. Esiste l’esenzione in alcune circostanze, controllate con il vostro commercialista.

ATTENZIONE: ci sono siti web che funzionano come agenzie, come Expedia, per esempio. In queste situazioni, la fattura viene emessa a Expedia, che poi fatturerà al cliente (ospite).

Per tutte queste ragoni, avere un sistema in cui abbiamo organizzato tutte queste informazioni e documentazione è essenziale.

 

Facile

Utilizzate un’unica soluzione per gestire il vostro business. Un sistema professionale, intuitivo e semplice progettato e sviluppato per rendere la tua vita più facile.

 

Veloce e senza errori

Con il modulo di fatturazione di AvaiBook puoi creare rapidamente fatture per i tuoi ospiti e includere facilmente gli extra associati (come le tasse di soggiorno, la pulizia o qualsiasi altro servizio), puoi anche creare fatture per qualsiasi cliente o proprietario per le commissioni impostate.